• Come posso accedere ad un finanziamento?
La prima cosa da fare per richiedere un finanziamento è verificare se le entrate consentono di pagare la rata mensile. Potete usare questo modello per calcolare le entrate e le uscite ed avere un quadro chiaro delle vostre possibilità economiche.
  • Sono protestato e segnalato come cattivo pagatore posso avere un prestito?
Più che mai in questo periodo, prolificano uffici ed agenzie di prestiti che promettono finanziamenti in 48 ore anche a protestati, casalinghe, pignorati, cattivi pagatori, illudendo le tante persone in difficoltà a risolvere i loro problemi, per poi vedersi defraudati di cifre notevoli per l’aver avviato un’istruttoria che non potrà MAI andare a buon fine.
Diffidate di questi servizi e ricordate che una persona protestata, segnalata come cattivo pagatore o priva di reddito documentabile, non può ottenere credito presso gli istituti finanziari.
  • Ho diversi finanziamenti e non riesco più ad essere puntuale con i pagamenti. Non so che fare…
Mediante i CONFIDI che gestiscono i Fondi Antiusura della Legge 108/96 si può accedere ad un prestito che chiuda tutte le posizioni già aperte e riconduca il debito ad un’unica rata di importo sostenibile. Precise norme regolano la concessione del prestito. Per maggiori informazioni potete contattare il nostro Centro al numero: 06.54224987 e richiedere un appuntamento.
  • Ho uno scoperto bancario e mi è stato richiesto un rientro immediato. Non sono in condizioni economiche per poter risolvere. Mi potete aiutare?
Casi del genere, nei quali sono compresi anche i rientri di prestiti e/o mutui, sono da valutare singolarmente, cercando la soluzione più adatta da prospettare all’Istituto bancario. Molte pratiche hanno avuto riscontro positivo mediante proposte transattive a saldo e stralcio. L’esito dipende molto dalla storia personale dei contraenti. Per l’analisi del singolo caso chiama il numero 06.54224987 e richiedi un appuntamento o invia una e-mail.
  • Mi è stato offerto di sottoscrivere una carta Revolving, cosa devo fare?
Il denaro è offerto anche attraverso le carte revolving, spesso gratuite e strategicamente collocate sul mercato attraverso canali di tutto rispetto: grandi catene commerciali di differenti settori (alimentari, elettrodomestici, mobilifici, ecc.). Le carte revolving mettono a disposizione dell’utente una vera e propria riserva di denaro per effettuare acquisti o prelievi di contante. Ad ogni utilizzo la disponibilità della carta diminuisce, allo stesso tempo man mano che il titolare rimborsa le spese con rate mensili la disponibilità sulla carta si ripristina. Se inizialmente l’uso di queste carte può essere vantaggioso, con il tempo (e il calcolo degli interessi), diventa un vero e proprio stillicidio. Per questo è necessario verificare i tassi d’interesse e i costi di chiusura. Non meno importanti sono le spese: invio estratto conto, commissioni sul prelievo contanti, su eventuali ritardi di rimborso rata, superamento del limite di credito. L’uso delle revolving può essere vantaggioso solo se usate occasionalmente.